Sono rientrata sana e salva e soddisfattissima del girolibero in bici sulla Donauweg…..da consigliare assolutamente a tutti gli appassionati di natura, silenzio,turismo lento e impegno fisico accettabile. Anche il tempo è stato clemente ed ha piovuto solo un giorno.
Passiamo subito ai voti:
9 per l’organizzazione da parte vostra ma vorrei sempre al fine di farvi diventare perfetti, dare alcuni suggerimenti non come lamentale ma come apporto costruttivo e facilitare ulteriormente il futuro cliente , specie se solo e diversamente giovane come me.

1. Visto che nel materiale informativo con i vauchers allegati (le spiegazioni in italiano sul vaucher dovrebbero essere più precise)e le piantine di Passau e Vienna sarebbe opportuno indicare in entrambe le città con un pallino rosso il luogo dell’Hotel.

2. Il 3° giorno prevedere il pernottamento a Mathausen città graziosa, anche se il nome fa tristezza, ma permetterebbe di visitare per chi lo desidera sia il campo di concentramento che St.Florian;non è chiaro il proseguimento in treno verso Metterkinchen che invece si può raggiungere bene in bici il giorno dopo consigliando di prendere assolutamente l’argine Destro e non il Sinistro trafficato;

3. Prevedere di prendere il treno a Tulnn evitando la zona industriale di Vienna e dando la possibilità di arrivare abbastanza presto a Vienna per una veloce visita;

4. Per quanto riguarda le sistemazioni logistiche impeccabili tutte anche se alcune meno adatte ai ciclisti.

5. Da ultimo meglio evitare di promettere le due cene tipiche (tagliere di affettati senza nessuna alternativa!!!).
Questo è tutto e mi auguro di partecipare ancora anche in futuro ad altri vostri giri prima che le forze mi abbandonino e comunque vi faccio pubblicità.
Grazie comunque a tutti e BUONA ESTATE